T!NKOIN – We are Crypto
Image default
In un nuovo post, la Banca mondiale affronta la questione delle rimesse elogiando la tecnologia dei ledgers distribuiti (DLT):

Le rimesse sono risorse economiche critiche nelle economie emergenti… sono più costose proprio nei corridoi in cui sono maggiormente necessarie. Le innovazioni nei pagamenti transfrontalieri possono aiutare a ridurre i costi operativi per i fornitori di servizi di rimessa

Il costo medio globale delle rimesse si attesta intorno al 7%. Il report cita i tradizionali servizi di rimessa B2B “lenti e opachi” in cui il trasferimento di fondi impiega molto tempo attraverso le banche corrispondenti intermedie, portando a commissioni più elevate e pagamenti più lenti.

I pagamenti transfrontalieri B2B, tradizionalmente caratterizzati da frammentazione ed opacità, sono un potenziale caso di utilizzo per le DLT … L’uso delle soluzioni DLT potrebbe anche ridurre i costi di conformità e migliorare la trasparenza e la tracciabilità dei trasferimenti. Inoltre, i registri distribuiti potrebbero potenzialmente eludere i rischi per i servizi di rimessa, consentendo a quest’ultimi di operare senza la necessità di un rapporto bancario corrispondente.

La Banca Mondiale elogia la soluzione xRapid di Ripple

Il rapporto elogia il servizio xRapid di Ripple come una soluzione “attivamente testata” sul mercato:

Nel 2018, Ripple, una società FinTech, ha pilotato xRapid, una soluzione di pagamento transfrontaliera basata su DLT, lungo il corridoio molto competitivo tra Stati Uniti e Messico. Gli istituti finanziari coinvolti nel progetto pilota hanno risparmiato tra 40% e il 70% nei costi di cambio e i tempi medi di pagamento sono stati di poco più di due minuti. Il trasferimento di fondi su xRapid è durato da due a tre secondi, con la maggior parte del tempo di elaborazione impiegato sui sistemi nazionali e dagli exchange di asset digitali utilizzati come intermediari.”

Il trasferimento di fondi in tre secondi è possibile utilizzando come “asset ponte” XRP, utilizzato nel prodotto di Ripple xRapid. L’azienda sta attivamente portando XRP nel mondo reale, lasciando lentamente il mercato crittografico ancora altamente speculativo in cui la maggior parte degli asset digitali non ha ancora mostrato casi d’uso reali. Nel gennaio 2018, Ripple ha annunciato una partnership con MoneyGram, una delle più grandi società di trasferimento di denaro al mondo, per pilotare XRP nei loro flussi di pagamento.

Infine, il report della World Bank evidenzia anche che gli operatori storici del settore sono spinti ad innovare, al fine di ridurre costi e commissioni, portando come esempio i proof-of-concept nelle DLT di SWIFT, Visa e JP Morgan. I registri distribuiti saranno il futuro dei pagamenti transfrontalieri? La Banca mondiale non ha fornito una risposta definitiva, ma chiarisce che c’è bisogno di innovazione.

Se le DLT saranno una soluzione efficace alle sfide che l’industria delle rimesse si trova ad affrontare e quando questa tecnologia raggiungerà dimensioni sufficienti per innovare in modo efficacie il settore, è ancora da scoprire. In ogni caso, vi sono ampie opportunità – e ovviamente necessità, – per l’innovazione nel settore dei pagamenti transfrontalieri.

Related posts

WE ARE CRYPTO

We use cookies to improve your experience. Read more about it in our Cookies & Privacy policy. Accept Read More