T!NKOIN – We are Crypto
Image default
Facebook ha rivelato “Libra”, la sua attesissima criptovaluta. Il gigante dei social lancia anche una nuova filiale, Calibra, e la Libra Association, un’organizzazione no-profit con sede in Svizzera.

Del consorzio fanno parte nomi importanti, come MasterCard, VISA, Spotify e Coinbase, tra molti altri. Ognuno dei membri fondatori investirà $ 10 milioni per aderirvi. Calibra svilupperà servizi e prodotti finanziari attorno al network Libra, a partire da un portafoglio digitale per la moneta stessa.

La Missione

La missione della Libra Association è quella di abilitare un sistema di pagamento semplice e globale che migliori la vita di miliardi di persone. Si legge nel white paper:

L’avvento di Internet ha consentito a miliardi di persone di avere accesso a conoscenza ed informazioni di tutto mondo… nonostante questa connettività, ampie fasce della popolazione mondiale sono lasciate indietro – 1,7 miliardi di adulti non hanno accesso al sistema bancario, anche se un miliardo di essi ha un telefono cellulare e quasi mezzo miliardo ha accesso ad Internet”.

La Blockchain di Libra

Facebook ha deciso di costruire una nuova blockchain basata su questi requisiti essenziali:

–  Scalabilità, per gestire miliardi di account,
–  Alta Sicurezza, per garantire la sicurezza dei fondi e dei dati finanziari,
Flessibilità, in modo da poter sfruttare innovazioni future nei servizi finanziari.

La blockchain di Libra verrà lanciata nel 2020 utilizzando il Byzantine Fault Tolerant (BFT) consensus come metodo di validazione per le transazioni. Inizialmente, solo i membri fondatori gestiranno i nodi che partecipano all’algoritmo di consenso. Nel tempo, il progetto mira a diventare una blockchain più decentralizzata con la distribuzione dei nodi dai membri fondatori alle persone che detengono Libra e partecipano nell’intero ecosistema.

Le blockchain hanno una serie di proprietà uniche che possono potenzialmente risolvere alcuni dei problemi di accessibilità e affidabilità. Queste includono la governance distribuita, che garantisce che nessuna singola entità controlli la rete; l’”open access”, che consente a chiunque disponga di una connessione Internet di poter partecipare; e la sicurezza attraverso l’uso della crittografia, che protegge al meglio l’integrità dei fondi … Riteniamo che sia possibile combinare i migliori aspetti dell’innovazione tecnologica basata su blockchain – governance distribuita, open access e sicurezza – con una solida conformità normativa.”

La crypto Libra sarà un stablecoin ancorato ad un paniere di asset ancora da definire. Secondo Facebook, “ogni Libra coin sarà supportato da una riserva in cash od equivalente e titoli di stato a breve termine, con rateo 1:1.”

L’”Effetto Libra”

L’effetto di questo annuncio è ancora da scoprire. Come reagiranno i governi? Come reagiranno le istituzioni finanziarie e le banche centrali?

Facebook sta essenzialmente entrando nel settore della finanza e potrebbe diventare, dall’oggi al domani, la più grande banca al mondo. Il gigante dei social media ha accesso a circa 2,4 miliardi di persone che potranno utilizzare e conservare Libra. Nessuna banca al mondo ha una tale base di utenti e una copertura cosi globale.

Tutto ciò potrebbe anche avere un impatto incredibile nei paesi in via di sviluppo in cui le banche centrali storicamente non sanno mantenere stabile la propria valuta, causando iperinflazione e instabilità finanziaria. In questi scenari, Libra potrebbe diventare più affidabile della maggior parte delle valute nazionali. Infine, anche l’impatto sul settore crypto sarà enorme. Le parole “criptovaluta” e “blockchain” saranno nei radar di miliardi di persone che acquisiranno una maggiore comprensione della tecnologia, e acquisiranno confidenza nell’utilizzo e possesso di altre criptovalute.

Il lancio è previsto entro il 2020 e anche se è stato pubblicato solo un white paper, Facebook ha già attirato l’attenzione del mondo a riguardo.

___________________________
Nota per i lettori: il 1° dicembre 2020, la Libra Association è stata ribattezzata Diem Association. Nel maggio 2020, Facebook ha rinominato il suo portafoglio digitale Calibra in Novi.

Related posts

WE ARE CRYPTO

We use cookies to improve your experience. Read more about it in our Cookies & Privacy policy. Accept Read More